Midge Stampa
Scritto da Agostino Roncallo   
Giovedì 01 Settembre 2011 00:00

Vuoi lasciare un commento o porre una domanda all'autore? Clicca qui

 

 

Nel libro Magie in CDC, proposi ai lettori la versione in CDC del Palomino, la nota imitazione statunitense.

Accennai anche alla possibilità di trasformare il Palomino in un chironomo adulto, ma non  descrissi le fasi del montaggio, limitandomi a mostrare una foto dell’imitazione.

Considerando che a qualche lettore può essere rimasta la curiosità di conoscerne il dressing e che, purtroppo, più spesso di quanto vorremmo, l’attività dei pesci è concentrata sui chironomi,  ho deciso di mostrare in dettaglio il procedimento  di costruzione  con l’aiuto dei disegni di Pietro Lucchini.


 

Dressing.

  1. Taglio un ciuffetto di barbe da una hackle di CDC.
  2. Ritorco il ciuffetto su se stesso in modo da ottenere un detached body.
  3. Fisso il detached body sulla curva di un amo grub o diritto a gambo corto.
  4. Sposto le barbe di CDC indietro e fisso due punte di hackles di gallo.
  5. Nello stesso punto, fisso una piccola hackle di gallo e tre herl dell’occhio della coda del pavone.
  6. Ritorco le herl di pavone e le avvolgo intorno al gambo dell’amo per ottenere il torace.
  7. Avvolgo la hackle di gallo intorno al torace, a spire larghe.
  8. Rovescio le barbe di CDC sul torace e le fisso accanto all’occhiello dell’amo, eseguo il nodo finale e taglio l’eccedenza delle barbe, lasciando una parte che imita le antenne dell’insetto.
 

 

 

 

Ho notato che alcuni pescatori, quando costruiscono le mosche artificiali, hanno la tendenza a non rispettare le dimensioni degli insetti che intendono imitare e di solito le costruiscono più grandi del necessario, mai più piccole.

Dopo anni di esperienza di pesca, sono arrivato all’ovvia conclusione che quando si vuole imitare piccoli insetti, oltre a costruirli con le giuste dimensioni, sarebbe meglio farli esili, forse ancora di più degli insetti che si desiderano imitare.

Sono convinto che, a parte il rispetto delle  giuste dimensioni dell’insetto, sia il corpo esile che rende efficace un’ imitazione.

 

 

 

Copyright © Agostino Roncallo

Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Settembre 2011 20:59